Il ruolo della rete ospedaliera sul tema della violenza contro le donne.

Nell’ambito della mostra “L’invisibilità non è un superpotere”, inaugurata lo scorso 16 gennaio presso lo spazio WeGil, siamo lieti di invitarvi all’incontro che si terrà venerdì 31 gennaio 2020 dalle ore 9 alle ore 13, per confrontarsi e approfondire il ruolo della rete ospedaliera sul tema della violenza contro le donne.

Di seguito programma della mattina.

Programma
Modera:
Roberta Serdoz
Apertura lavori saluti istituzionali
Assessora Pari opportunità della Regione Lazio – Giovanna Pugliese
Assessore Sanità della Regione Lazio – Alessio D’Amato
Perché una mostra di radiografie e vissuti di donne che hanno attraversato la violenza
Simona Lanzoni – Vicepresidente e coordinatrice REAMA-Fondazione Pangea Onlus
Marzia Bianchi – Fotografa Rete REAMA (l’ascolto come forma di arte)
Perché una formazione per operatori socio-sanitari e operatrici dei centri antiviolenza
Cecilia D’Elia – Presidente della Cabina di regia della Regione Lazio per il contrasto alla violenza
contro le donne
I dati della violenza e la questione sanitaria
Maura Misiti – IRPSS-CNR
Paola Michelozzi – Dipartimento di epidemiologia della Regione Lazio
Flori Degrassi – Direttrice generale ASL Roma 2
Fabrizio d’Alba – Direttore generale San Camillo
Dai Pronto soccorsi ai territori: le esperienze a Roma e dintorni
Ester Aquilino – Associazione Giuridicamente libera – il lavoro di rete per uscire dalla violenza
Carla Centioni – Associazione Ponte donna – l’esperienza per uscire dalla violenza nella provincia di Roma
Esperienze di campo affrontare la violenza partendo dai pronti soccorsi come presidi territoriali della rete per contrastare la violenza
Oria Gargano – Be free – lo sportello antiviolenza dal San Camillo al resto della città
Elisa Ercoli – Differenza donna – lo sportello antiviolenza al Policlinico Umberto I e Ospedale G.B. Grassi di Ostia
Valentina Falcone – Telefono Rosa