HuFF Post, donne e violenza sotto Covid 19

Intervista Pangea su Huffingtonpost

“Bisogna farsi aiutare. Se la propria vita è a rischio, non bisogna esitare a chiamare la polizia. E, nella situazione che viviamo, i vicini di casa non possono fare finta di nulla: se la donna che subisce violenza non riesce a chiedere aiuto, qualcun altro può farlo al suo posto. Nella distanza imposta dall’isolamento, tutti dobbiamo sforzarci di essere vicini a chi vive il dramma nel dramma, l’emergenza nell’emergenza”

L’appello per contrastare la violenza domestica durante l’emergenza coronavirus. Intervista HuffPost a Simona Lanzoni, vice presidente di Fondazione Pangea e coordinatrice di Reama.

Per continuare ad essere accanto alle vittime di violenza da remoto anche durante l’emergenza Covid-19, la rete antiviolenza Reama di Fondazione Pangea Onlus ha pubblicato sul sito tutto l’elenco dei centri attivi. Alcuni si sono organizzati con telefono, Whatsapp, mail. È poi sempre attivo lo sportello antiviolenza online di Reama (sportello@reamanetwork.org).

Continua a leggere