Violenze domestiche sulle donne: rifugiate o no, le subiscono in famiglia

Da Repubblica

Informare, sostenere e incoraggiare le donne rifugiate, vittime di violenza di genere offrendo loro un servizio di assistenza specifica, migliorarne l’accesso ai servizi e la capacità dei professionisti di assisterle ed elaborazione nuovo metodo di consulenza che può essere utilizzato nel loro lavoro quotidiano. E’ questo l’obiettivo del progetto “Co-creare”, un metodo di consulenza per le vittime di violenza di genere destinato alle donne rifugiate e presentato oggi a Bruxelles da Giraffa Onlus, Associazione che fa parte della rete Reama, organizzatrice partner.

[Continua a leggere…]